Economie del futuro

Immagine La vera natura dell’impresa

La vera natura dell’impresa

La natura dell’impresa e dell’azienda non può che essere sociale. Questa affermazione potrebbe sembrare utopistica e velleitaria oppure troppo ampliativa e genericamente buonista rispetto ai concetti tradizionali e correnti di impresa, finalizzati operativamente solo al profitto anche se ormai non c’è convegno o dichiarazione pubblica in cui non si sottolinei la funzione sociale delle imprese sia in logica di CSR (Corporate Social Responsibility) sia come sostenibilità attiva.   
Immagine Formare alla responsabilità sociale

Formare alla responsabilità sociale

Si dice che l’economia è la disciplina delle “profezie che si auto avverano”. Infatti, se le persone pensano che i prezzi di un bene aumenteranno molti acquisteranno quel bene e il suo prezzo è destinato ad aumentare sicuramente. Se si diffonde la notizia che vi sarà scarsità di un certo prodotto sugli scaffali dei supermercati, tutti faranno acquisti per molti mesi successivi e quindi quel prodotto sparirà effettivamente dagli scaffali.
Immagine Reputazione: il più prezioso asset intangibile per le organizzazioni

Reputazione: il più prezioso asset intangibile per le organizzazioni

Nell’epoca di Instagram, di Snapchat e di TikTok, e della piena realizzazione della profezia di Warren Buffet “sui 5 minuti che servono per distruggerla”, c’è ancora qualcuno convinto che la reputazione - il più importante e prezioso asset intangibile del XXI secolo per qualunque organizzazione, che sia azienda, no profit, personaggio influente od ente pubblico - sia qualcosa che si costruisce grazie solamente a uscite sui giornali, od organizzando eventi dove si discute - con 15 anni di ritardo rispetto a libri “cult” come “Governare le relazioni” - dell’importanza del dialogo con gli stakeholder.
Immagine Diamo a Cesare quel che è di Cesare?

Diamo a Cesare quel che è di Cesare?

Sappiamo, ma credo sia utile richiamarlo, che il sistema sociale dell’economia concerne la capacità di produrre e distribuire beni e servizi secondo valori e regole che si differenziano tra popoli e nazioni ma che trovano alcuni invarianti nei dati antropologici degli scambi di reciprocità bilanciata, positiva o negativa.
Immagine Apprendimento circolare

Apprendimento circolare

La società e l’economia della conoscenza richiedono di riflettere sui processi di acquisizione, accumulo e diffusione dei saperi che possono essere analizzati ricorrendo alla classica regola del 3, simbolismo del numero perfetto. Innanzitutto, l’evoluzione, ormai largamente acquisita, da istruzione a educazione, ad apprendimento.
Immagine Il valore di una conoscenza condivisa. Conversazione con Ilaria Capua

Il valore di una conoscenza condivisa. Conversazione con Ilaria Capua

È tempo di sviluppare nuovi modi di lavorare insieme. Mettersi nei panni degli altri per iniziare dei percorsi di convergenza che ci permettano di guardare al futuro, non con gli occhiali di ieri ma con gli occhiali di domani. Di questo è convinta Ilaria Capua, intervistata da Elio Borgonovi in occasione della decima edizione del Leadership Learning Lab promosso da ASFOR lo scorso mese di novembre.
Immagine La sfida di tornare a essere un Paese per giovani. Intervista ad Alessandro Rosina   

La sfida di tornare a essere un Paese per giovani. Intervista ad Alessandro Rosina  

Chi sono i giovani italiani? Riusciranno ad assumere un ruolo attivo nella ripartenza dell’Italia? Trasformare questa emergenza sanitaria in un’opportunità per sanare, almeno parzialmente, le diseguaglianze generazionali, non dipenderà solo dall’entità dei finanziamenti di Next Generation Eu. Conteranno soprattutto le scelte che faremo, resistendo anche alla tentazione di limitarsi al “Recovery”, cioè al ripristino di quello che c’era prima, per investire davvero sul nuovo, ovvero sulla “Next generation”. Andrea Crocioni e Mauro Meda hanno approfondito il tema con Alessandro Rosina.
Immagine Cosa vuol dire essere giovani

Cosa vuol dire essere giovani

Cosa vuol dire essere giovani? Ormai sono passati diversi giorni da quando ho iniziato a pensarci. Dopo essermi scervellato ho deciso che il modo migliore per raccontare qualcosa di utile e sensato sarebbe stato raccontarvi la mia esperienza da giovane.
Immagine Triplo salto mortale sincronizzato

Triplo salto mortale sincronizzato

Ormai per vincere le Olimpiadi nei tuffi occorre proporre coefficienti altissimi. Lo stesso deve fare l’Italia per uscire da questo periodo di estrema difficoltà. Ha iniziato Giuseppe Conte inventando il “doppio salto mortale rovesciato e carpiato” costituendo prima un governo giallo-verde e poi un governo giallo-rosso.
Immagine La circolarità (positiva e negativa) tra salute ed economia

La circolarità (positiva e negativa) tra salute ed economia

Alcuni anni fa, un collega esperto di sanità aveva partecipato a una importante task force nella quale venivano presentati vari modelli previsionali per rilanciare l’economia europea, dopo le crisi del 2007/2008 e del 2010/2011. Tutti i modelli erano basati su rigorose politiche di finanza pubblica che in molti Paesi, compresa l’Italia, si sono tradotte in tagli alla spesa per la salute.
Immagine Una grande alleanza per il XXI secolo. Una conversazione con Luciano Floridi

Una grande alleanza per il XXI secolo. Una conversazione con Luciano Floridi

La pandemia di Covid-19 ha spinto l’Italia verso una digitalizzazione sempre più marcata.Quello che abbiamo vissuto è stato un autentico salto, destinato a cambiare per sempre abitudini consolidate. Di questo e di come l’innovazione sia legata a doppio filo con il tema della sostenibilità abbiamo avuto l’opportunità di parlare con Luciano Floridi, Professore Ordinario di Filosofia ed Etica dell'Informazione dell'Università di Oxford.