Attualità

Benessere e sviluppo sostenibile, il ruolo delle imprese e dei giovani

Qual è la relazione tra benessere, sistema economico e sostenibilità? E quella tra sviluppo sostenibile e responsabilità sociale? Se ne parlerà mercoledì 5 maggio dalle 17.00 alle 19.15 nel corso dell’incontro “Benessere e sviluppo sostenibile. Un quadro di riferimento per cittadini, imprese e nuova managerialità”, webinar promosso da ASFOR – Associazione Italiana per la Formazione Manageriale e APAFORM – Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management insieme ad Accademia di Comunicazione, Eumetra e Mathema Think Tank.

Un evento che vede per la prima volta insieme il management d’impresa, lo sviluppo sostenibile e la comunicazione come elemento di simmetria: tre grandi sistemi che sinergicamente possono indicare la rotta per costruire il futuro. Adesso.

Al confronto, moderato dalla giornalista e scrittrice Ester Mieli, parteciperanno Elio Borgonovi, Presidente APAFORM, Remo Lucchi, Presidente Advisory Board Eumetra, Cristiana Rogate, Fondatrice e CEO di Refe, Strategie di Sviluppo Sostenibile, Pierluigi Stefanini, Presidente ASviS Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Michelangelo Tagliaferri, Fondatore Accademia di Comunicazione e Presidente di Mathema Think Tank, Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR, Associazione Italiana per la Formazione Manageriale, e Giorgio Metta, Direttore Scientifico IIT Genova, presente con un contributo video. Chiuderà i lavori l’intervento istituzionale del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini*.

Imprese e giovani, leve del cambiamento

Nel corso del webinar sarà presentata e dibattuta la ricerca di Eumetra “Benessere e Sostenibilità”, i cui dati ci dicono che in questo nuovo scenario sociale che già da tempo si stava delineando e che oggi è senza dubbio ulteriormente modificato dalla pandemia, le imprese sono chiamate a essere protagoniste del cambiamento, insieme alle giovani generazioni – in particolare con il contributo femminile – e con il necessario supporto dell’intero sistema economico.

Come già delineato nell’Agenda 2030 e ripreso dalla strategia del presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, la complessità è elevata perché il cambiamento riguarda più ambiti, tra loro connessi a livello globale: la salute, l’economia, lo sviluppo del Paese attraverso il lavoro e la tecnologia. Emerge tuttavia la necessità di agire e intraprendere la strada, partendo da un cambiamento individuale di visione e di prospettiva, facendo un passo indietro se necessario e ribaltando gli schemi di una società “che tende all’Intelligenza Artificiale ma si muove con logiche superate”.

La partecipazione al webinar è libera e gratuita, previa registrazione. Per consultare il programma clicca qui.

 

* In attesa di conferma