Attualità

ASFOR Award for Excellence 2024, premiato Alessandro Goppion

Alessandro Goppion (a sinistra nella foto, ndr), Presidente e Amministratore Delegato di Goppion Technology, è stato premiato con l’ASFOR Award for Excellence, il riconoscimento istituito da ASFOR – Associazione Italiana per la Formazione Manageriale per celebrare l’eccellenza nel campo dell’imprenditoria e del management.

Il premio è stato conferito dal Presidente di ASFOR, Marco Vergeat (a destra nella foto, ndr), durante la XXII Giornata della Formazione Manageriale ASFOR dedicata al tema “IA, impatto sociale e apprendimento organizzativo”, che si è tenuta oggi a Torino presso la sede di Cottino Social Impact Campus, partner dell’evento insieme a Istud Business School e SAA School of Management.

«Ogni anno, dal 2013, l’ASFOR Award for Excellence premia la leadership di personalità capaci di imprimere un segno distintivo e di promuovere il benessere economico e sociale attraverso l’attività di imprese e organizzazioni. Nelle edizioni della Giornata che si sono susseguite negli ultimi 20 anni abbiamo premiato personalità quali Andrea Illy, Guido Barilla, Brunello Cucinelli, Ali Reza Arabnia, Sandro Veronesi, Fabiola Giannotti, Andrea Pontremoli, Roberto Ciceri. Nel 2024, Asfor ha il piacere di conferire questo riconoscimento ad Alessandro Goppion, Amministratore delegato e Presidente di Goppion Technology, per sottolineare la capacità imprenditoriale e la levatura culturale con le quali ha condotto l’azienda lungo un percorso di crescita e internazionalizzazione, facendone un’eccellenza italiana riconosciuta in tutto il mondo per l’altissimo contenuto innovativo e tecnologico delle sue realizzazioni», ha affermato il Presidente Vergeat.

I prodotti Goppion, azienda attiva nella produzione di teche museali e vetrine espositive, custodiscono opere d’arte tra le più preziose al mondo, tra cui i gioielli della Corona d’Inghilterra nella Torre di Londra, la Gioconda di Leonardo da Vinci, la Porta del Paradiso di Lorenzo Ghiberti, il cartone della Scuola di Atene di Raffaello, la Pietà Rondanini di Michelangelo, i Rotoli del Mar Morto, la Dichiarazione di indipendenza americana, la Bibbia di Gutenberg e molte altre ancora, impossibile ora fornire un elenco completo. Tra queste vi è perfino il computer quantico di IBM che deve lavorare protetto e sospeso in aria in totale assenza di vibrazioni e a una temperatura di -273 gradi.

La capacità tecnica e inventiva di Alessandro Goppion e la portata innovativa della sua visione hanno permesso all’azienda di posizionandosi ai vertici di un settore che impone di coniugare la competenza meccanico-ingegneristica con una profonda conoscenza del patrimonio artistico-culturale e con una sensibilità estetica adeguata al valore delle opere in esposizione.

Facendo leva su collaborazioni di altissimo livello con i maggiori professionisti e con le più prestigiose istituzioni museali del mondo, Alessandro Goppion ha costruito e guida un’impresa altamente qualificata e specializzata.

All’interno dell’azienda, una virtuosa dinamica intergenerazionale vede giovani e meno giovani lavorare fianco a fianco per la creazione di progetti che proteggono e promuovono il patrimonio culturale delle nazioni.

«Per questi risultati, ASFOR riconosce ad Alessandro Goppion una leadership esemplare, caratterizzata dalla capacità di innovare e di generare valore per il nostro Paese, facendo della passione per la memoria e per la conservazione del patrimonio culturale e artistico una straordinaria leva di sviluppo imprenditoriale ed economico», ha concluso Marco Vergeat.