Italia

Immagine Nuove prospettive per un lavoro davvero “smart”

Nuove prospettive per un lavoro davvero “smart”

Il dibattito è concentrato sulla fattibilità del lavoro da remoto anche una volta superata l’emergenza pandemica. Si stima che in Italia possa interessare 8,2 milioni di persone, pari al 35,7% degli occupati; anche escludendo le professioni per cui il lavoro da remoto è possibile ma non preferibile, potrebbe comunque riguardare 7 milioni di persone.
Immagine Giovani: sono loro il “vaccino” all’immobilismo del Paese

Giovani: sono loro il “vaccino” all’immobilismo del Paese

Raccontare l’attualità spesso significa affrontare temi di grande impatto sociale che ci portano a riflettere su come la nostra società, il nostro Paese sta affrontando temi cruciali per la costruzione di futuri positivi e possibili. L'Europa dei 27 vive una situazione drammatica, dentro la pandemia, collegata alla percentuale di giovani in cerca di lavoro.