Italia

Immagine I sentieri inediti di una leadership creativa

I sentieri inediti di una leadership creativa

Con questo breve intervento non pretendo di definire “il segreto della leadership e della cultura d’impresa italiane”. Vorrei piuttosto fornire alcuni spunti, quasi colpi di evidenziatore su quelle parole che ruotano attorno alla creatività, che della leadership e della cultura imprenditoriale italiana costituisce un tratto essenziale.
Immagine Life. That’s IT.

Life. That’s IT.

“Rilanciare complessivamente l’immagine dell’Italia nel mondo”: questa frase fissava l’obiettivo della gara pubblicitaria indetta da ICE nella primavera del 2020, e noi di Conic eravamo tra i contendenti. Il passaggio-chiave: trovare un filo che unisse tutto, il meglio di ciò che siamo e di ciò che facciamo. Il segreto italiano, appunto.
Immagine Un paradosso chiamato Italia

Un paradosso chiamato Italia

Si tratta di spiegare come mai il nostro Paese, gravato da innumerevoli zavorre e palle di piombo, avvilito da vulnerabilità sociali ed economiche strutturali, di lungo periodo, riesca poi - quasi miracolosamente - a eccellere in molti campi, con una distintività riconosciuta in tutto il mondo. Insomma: qual è il quid, l’x factor, il segreto italiano?
Immagine Made in Italy, catene del valore e geopolitica

Made in Italy, catene del valore e geopolitica

Dopo la battuta di arresto dovuta al Covid, è stato un crescendo di recupero di posizioni all’estero per i nostri prodotti. Lo scorso anno le esportazioni hanno sfondato “quota 500” (miliardi, più in particolare sono state pari a 516 miliardi, in crescita del 18% sul 2020 e di quasi l’8% sul 2019 pre-pandemico). Ma, per dirla con il titolo di un popolare film di Federico Fellini, “la nave va” ancora oggi. Gli ultimi dati sull’export ci danno una crescita ulteriore delle vendite all’estero, malgrado le prospettive del commercio mondiale siano in rallentamento.
Immagine Luci e ombre del Made in Italy

Luci e ombre del Made in Italy

In questo numero l’ottovolante dell’economia ha fatto tappa in Italia dove ha scoperto luci e ombre del Bel Paese. Innanzitutto, le luci dell’alta moda e in generale dei beni di lusso. Alta moda e cosiddetta alta gamma che hanno conquistato il mondo. Marchi come Ferrari, ma anche aziende come Ferrero e altri brand che sono noti a livello globale.
Immagine Nuove prospettive per un lavoro davvero “smart”

Nuove prospettive per un lavoro davvero “smart”

Il dibattito è concentrato sulla fattibilità del lavoro da remoto anche una volta superata l’emergenza pandemica. Si stima che in Italia possa interessare 8,2 milioni di persone, pari al 35,7% degli occupati; anche escludendo le professioni per cui il lavoro da remoto è possibile ma non preferibile, potrebbe comunque riguardare 7 milioni di persone.